Quel posticino lì…

Contenuti protetti da Copyscape

Sesso anale e sex toy: come scegliere quello giusto

Cari Lettori e Lettrici, negli articoli precedenti abbiamo visto alcuni sex toys specifici per la donna e alcuni specifici per l’uomo. Oggi invece vorrei introdurre un argomento delicato, ma unisex: il sesso anale!
So bene che molti (e molte) non lo apprezzano, ma è un campo tutto da scoprire, sia per le femminucce che per i maschietti. Avete sentito bene cari maschietti, non bisogna essere necessariamente gay per poter godere anche… col didietro! Anzi, gli uomini sono avvantaggiati perché la prostata viene stimola attraverso il sesso anale, offrendo un surplus di piacere: provare per credere!!
E per gli eteressessuali estremi, vi garantisco che provare piacere anche da quel verso lì non significa assolutamente essere gay (con rispetto parlando per i gay, di cui ne ho molti tra le mie amicizie!), ma anzi, saper godere a pieno del proprio corpo e della propria sessualità.
I sex toy dedicati all’anal, anche in questo caso, sono assai numerosi, ma per chi volesse cominciare consiglio di andare per ordine, e di non dimenticare mai di usare una buona dose di lubrificante, meglio se specifico.
L’ano è una zona delicata che va allenata lentamente e con costanza alla sua penetrazione, e sfatiamo subito qui un “luogo comune”: il suo utilizzo nel sesso non porta conseguenze di alcun tipo, in quanto l’ano è un muscolo e torna sempre alla sua dimensione naturale mantenendo la sua normale elasticità, anzi, con l’uso lo “tonificate”.
Per i “beginners” i sex toy consigliati sono le thai beads, le palline thailandesi graduali, collegate l’una all’altra da un’asticella rigida. Esistono palline anali di varie dimensioni e si può cominciare con quella più piccola che non arriva nemmeno alla circonferenza di un dito. Oltre a quelle, vi stupirete, anche le palline da geisha sono utilizzabili: le si trovano in commercio di varie taglie e misure, quelle anali solitamente sono un po’ più piccole o graduali e sono unite tra loro da una cordicella. Non perdetevele, sono uno spettacolo!!
Esistono poi i plug anali che sono sostanzialmente dei falli con delle forme studiate per offrire un piacere squisitamente anale. I plug anali possono avere o meno la vibrazione, ed essere di materiali e forme differenti. Quelli più classici sono in silicone morbido a forma di cono, con una base (solitamente una ventosa).
Ovviamente anche i vibratori classici possono essere utilizzati per il sesso anale. I normali vibratori studiati per il piacere femminile sono utilizzabili in qualsiasi orifizio, ma io consiglio di separare sempre le due cose per due semplici motivi: il primo è l’igiene, in quanto nell’ano vi sono batteri che risultano dannosi alle mucose vaginali, e lavare bene i propri sex toy non basta, meglio averne di appositi per l’uno e per l’altro orifizio; secondo, i sex toy anali sono studiati appositamente nella forma per stimolare i punti giusti, mentre utilizzare uno stimolatore del “punto G” nel sedere, lo vedo di difficile utilizzo. Poi ovviamente siete liberi di agire a piacimento, ma io vi ho avvisati.
Oltre alle palline thailandesi e ai plug anali, entrambi unisex, vi sono poi gli stimolatori della prostata che sono progettati invece solamente per l’uomo. Questi stimolatori, che assomigliano a dei plug anali e talvolta hanno forme davvero strane, vanno a stimolare nello specifico la prostata (che se non sapete con sicurezza dove si trova, leggete l’articolo sul massaggio della prostata o andare a vedere le schede informative che accompagnano alcuni prodotti di questo tipo, all’interno di Overlove Store). Per ovvi motivi, senza uno di questi strumentini è davvero difficile arrivarci, e alcuni massaggiano in contemporanea anche il perineo. E quelli dotati vibrazione hanno decisamente una marcia in più. Beh, ragazzi, vi consiglio di provarli almeno una volta nella vita, magari aiutati dal vostro/a partner, così voi sarete liberi di rilassarvi e… godere!
Parola di Miss Margot!!!

Miss Margot

Contenuti protetti da Copyscape

©Copyright su tutti i contenuti del sito by Overlove Store

2 Commenti

  • 6 mar 2012 | Permalink | Rispondi

    Ehhhh io capisco tutto ma sinceramente a me la cosa un po’ spaventa… Cioè non riesco a capire se è paura o irritazione!!!! Appena il mio ragazzo si avvicina lì, mi viene da tirargli una sberla!!! E non lo faccio apposta, proprio istinto naturale… Molte volte lui mi ha chiesto ke vorrebbe provare anche quello, ma io non sono convinta neanche un po’… Forse bisogna solo provare ma uffff personalmente non me la sento e non ne ho voglia… Spero solo che mi capisca….

  • 5 apr 2012 | Permalink | Rispondi

    Cara Cate88,
    il sesso anale non l’ha prescritto il medico e credo che il tuo ragazzo, se ti vuole bene, accetterà la tua volontà. Inoltre non è sempre facile sapere vivere i momenti erotici con tutto il nostro corpo: sulla mia strada ho incontrato persone che erano delle macchine del sesso ed erano capaci di godere con ogni cm del proprio corpo e persone che si sentivano più a loro agio col sesso tradizionale. Ne ho tratto che siamo tutti diversi e questa è la nostra bellezza. Sii come sei.

    Miss Margot

Commenta la notizia

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o fai un trackback dal tuo sito. Puoi anche seguire i nuovi commenti via RSS.

La tua email non sarà mai condivisa con nessuno. I campi obbligatori sono segnati con l'asterisco.